Preparare la pasta sale in casa – un metodo semplice semplice.

Ok, va bene, lo ammetto: la pasta sale non è certamente il materiale più pregiato per creare oggetti decorativi, però alle volte può tornare assai utile, specie se non abbiamo molti soldi da spendere e vogliamo fare bella figura.

Preparare la pasta sale, infatti, è assai semplice e ci permette di creare quelle piccole decorazioni che io definisco “usa e getta”, vale a dire quelle decorazioni o quegli oggetti che ci servono per un progetto che non deve durare a lungo, come un centrotavola di Natale o dei porta tovaglioli per una cena particolare.

Il costo di questo materiale è esiguo ed i suoi ingredienti sono facili da reperire. Inoltre la pasta sale è facile da colorare perché prende bene il colore e, grazie al fatto che si può unire un colorante di qualsiasi genere in essa, possiamo ottenere una colorazione più intensa ed omogenea.

Ma mi sto dilungando troppo, meglio passare alle cose pratiche e spiegare cosa serve per creare la pasta sale.

Gli ingredienti sono, semplicemente, questi:

  • 150 grammi di sale fino;
  • 150 grammi di farina 00;
  • 50 ml circa di acqua.

Ecco qui tutti gli ingredienti. Ed ecco come dovete procedere.

Per farla semplice, prendete un’insalatiera e fatevi sciogliere il sale nell’acqua e, poi, aggiungete gradualmente la farina, mescolando con una frusta per togliere i grumi. Andateci piano con la farina: basterà mettere un cucchiaio alla volta fino a che non otterrete un impasto tale da poterlo lavorare sul tavolo da lavoro.

Ottenuta questa pasta ponetela, come detto, sul tavolo da lavoro e, sempre un cucchiaio alla volta, aggiungete la farina impastando come fareste per della pasta frolla, per capirci!

Quando avete ottenuto una pasta lavorabile, che non si appiccica né al tavolo né alle vostre dita, allora avrete raggiunto il vostro scopo e potrete creare praticamente quello che volete! Naturalmente, se la farina che avete pesato non basta, usatene pure dell’altra ma con cautela!

E ora, qualche piccolo suggerimento.

Per prima cosa, parliamo di colore.

Se, infatti, usate la pasta sale senza aggiungervi del colore, questa avrà una tonalità pallida. Il mio piccolo suggerimento è di aggiungere sempre un po’ di colore, in base a quello che volete creare.

Se, ad esempio, avete in mente di colorare le vostre creazioni di giallo, allora aggiungete un po’ di tempera gialla all’interno dell’acqua, e così via con gli altri colori: questo piccolo trucchetto vi permetterà di ottenere un colore più vivo!

Un altro piccolo trucchetto riguarda la cottura.

Chiariamo subito un concetto: non state cucinando una torta di bake off, quindi non vi serviranno temperature eccessive, se no brucerete tutto (in particolar modo se volete creare delle piccole decorazioni). Il suggerimento è quello di creare l’oggetto che avete in mente e, poi cuocerlo lentamente. Non andate oltre gli 80° e controllate costantemente. Potete usare il forno oppure, se è inverno, mettete le decorazioni create sul termosifone e lasciatele lì fino a che non si seccano. Avete presente quei vassoietti di carta che vi danno in pasticceria? Ecco, quelli sono ideali se volete mettere le decorazioni in pasta sale a seccare sul termosifone e una volta usati, potrete gettarli via senza problemi.

Ultimo ma non meno importante, la conservazione.

Una volta creata, la pasta sale non è eterna… anche perché è di origine completamente organica. Ma poco importa: quando ha svolto il suo compito, potete gettarla nell’organico senza problemi!

Tuttavia, può capitare che ve ne avanzi e buttarla è un peccato! Il suggerimento è metterla nel congelatore, avvolta in un po’ di pellicola trasparente.

Ovviamente, scrivete su di essa che è pasta sale, prima che la vostra metà la scambi per della frolla e decida di prepararci dei biscotti! Non è una bella idea, tanto meno buona!

Logicamente, non essendo un alimento ma una pasta per dei lavori creativi, non dovrete pensare a nessun tipo di conservazione o norma alimentare: potete prepararla, congelarla e scongelarla ogni volta che volete fino a che non ne avrete più. Anche se la scongelate mille volte non perde le sue qualità “creative”.

Avete capito tutto? Sapete come fare adesso? Allora al lavoro e create un sacco di decorazioni ed oggetti divertenti con la vostra pasta sale!

G.E.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento di ringraziamento (anche anonimo) col form in fondo ad esso! Anche una sola parola o una faccina è sufficiente per farmi sapere il tuo apprezzamento!


separatore sito internet logo

2 risposte a “Preparare la pasta sale in casa – un metodo semplice semplice.”

  1. Pingback: Hide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *